Home » News » Fratelli d'Italia!

Fratelli d'Italia!

Fratelli d'Italia! - ASSOCIAZIONE SPORTIVA POCHI 89

La nazionale vince la finale di Challenge Cup e porta a casa il quinto posto al mondiale..

Giampiero Boniperti diceva che "Vincere non è Importante, è l'Unica cosa che Conta"... Ci è andato solo vicino secondo me. Perchè conta il gruppo, conta l'emozione che un mondiale ti dà, anche se arrivi ultimo magari, conta l'esperienza, conoscere altri tipi di cultura sportiva, le emozioni che ti lascia, conta saper perdere insieme per poi rialzarsi. E tutto questo conta per poi arrivare a vincere. E noi abbiamo vinto, abbiamo vinto contro un Giappone carico a bomba, che alle 7 del mattino, un'ora prima della partita, era già in tuta a sudare, mentre noi raggiungevamo comodi lo stadio a piedi. Abbiamo vinto di esperienza, abbiamo vinto perche tecnicamente superiori, abbiamo vinto di testa, perchè la partita l'abbiamo avuta sempre in mano noi e non abbiamo mai rischiato più di tanto, e abbiamo vinto di gruppo, con tutti i 19 ragazzi della spedizione scesi in campo.

Ma veniamo alla cronaca! Dopo l'ottimo mondiale per entrambi i portieroni azzurri, tocca a d Elia difendere la porta azzurra: portiere della nazionale a 22 anni ad una finale mondiale, un gran bel traguardo! Partiamo bene, controlliamo, ma non facciamo male. Il primo tempo finisce zero a zero, senza troppe occasioni da sottolineare, se non un tiro al volo di fruli che se segna fa il più bel gol del mondiale, ma è traversa, maledetto legno raccoglitore di sogni infranti! Secondo tempo dove cerchiamo di metterci più "PAIZ", siamo più corti, più cattivi. Vinciamo la partita su un gol di Ivan Zambiasi, che su un tiro sporcato insacca dalla lunga distanza. Grandi festeggiamenti per il noneso che oggi non doveva nemmeno scendere in campo, recuperato grazie alla sua voglia di giocare e alle mani magiche di Lorenza, che in questi giorni ha salvato il mondiale, facendo sparire i numerosi acciacchi del national team.

Partita in discesa e poi ci pensa Lolle, che su un assist della rivelazione Pino la mette al volo sotto le gambe del portiere. Due a zero e doppietta per il ragazzo di Pochi, gran mondiale per lui. La chiude Pagnussat, 3 a 0 e quinto posto al mondiale saldamente in mano. Finale strano, dove in inferiorità subiamo il 3 a 1. E poi la medaglia al collo, gioia immensa, "ve voi ben!"

Ringrazio tutti, perchè ogni singolo ragazzo è stato fondamentale. Torniamo a casa con una medaglia d'oro al collo, vincere, vincere di gruppo è sicuramente straordinario! E ora cerimonia di chiusura e festa finale, li la medaglia d'oro ad honorem la si vince facile! Italiani a 360 gradi!

Grandi ragazzi! Proud of you!

 

#pres 

08/11/2014 commenti (0)