Home » News » Grazie COACH!!

Grazie COACH!!

Grazie COACH!! - ASSOCIAZIONE SPORTIVA POCHI 89

Dopo 4 stagioni entusiasmanti e ricche di soddisfazioni, le strade del Pochi'89 e del COACH Alberto Romanin si dividono..

Ci sono momenti e ci sono scelte che sono difficili da spiegare a parole, difficili da raccontare in una lettera o in uno spazio bianco. Questa è la storia di un allenatore (ehm, meglio dire COACH!!), e di una società di Broomball, il Pochi'89...è la storia di un uomo che ha deciso di mettersi in gioco, di provare ad allenare una squadra di broomball partendo da zero, basandosi solo sulla sua grande esperienza di uomo da spogliatoio, di grande motivatore. Fù così che 4 anni fa, dopo lo scudetto del 2008, Alberto Romanin diventa allenatore del Pochi.. Dopo un primo anno di rodaggio (sesto posto), necessario a conoscere al meglio questo sport e a trovare una dimensione tattica, ecco che nella stagione successiva, 2009-2010, arriva, in una delle più belle finali di sempre, lo scudetto. A Corvara un gruppo di scozzesi batte l'Auronzo e porta al Pochi'89 il suo quinto titolo. La stagione successiva fu la consacrazione: nelle finali di Egna, in casa, il Pochi '89 batte gli storici rivali degli Sharks. Secondo scudetto consecutivo e sesta stellina che porta il Pochi ad essere la squadra più titolata di sempre. Era il 2010-2011, stagione d'oro per i colori gialloneri e stagione d'oro per il loro Coach, che nella spedizione austriaca dei mondiali di Innsbruck 2010 viene premiato come Coach della "All Stars Men", riconoscimento al miglior allenatore al mondo.

Dopo la gloria inevitabilmente arrivano anche i periodi bui, e la stagione 2011-2012 parte male e finisce peggio, con una drammatica sconfitta per 4 a 0 in semifinale contro gli Sharks, sicuramente uno dei momenti più difficili degli ultimi anni, che non cancella però minimamente tutte le soddisfazioni arrivate, ma che ci fa capire che nello sport un giorno si è in paradiso e il giorno dopo all'inferno; e si fa molta più fatica a salire che a scendere..

Ora è il momento che il Pochi'89 provi a camminare con le sue gambe, responsabilizzando tutti, e non dimenticandosi mai che gli insegnamenti ricevuti in questi anni devono rimanere, che per vincere bisogna essere una squadra, che per vincere bisogna voler vincere ogni singola partita, che non c'è spazio per le giornate no, perchè prima che sul campo le vittorie si costruiscono nella nostra testa.

Ad Alberto va un grazie personale, da amico e da presidente. Ti sarò per sempre grato delle gioie che mi hai fatto provare, del rapporto profondo e trasparente che dal primo giorno abbiamo instaurato. Certe volte nemmeno i sentimenti si possono esprimere bene a parole, ed è con un abbraccio che voglio chiudere questa lettera, ricordando a tutti che fai parte di questa famiglia e che, come mi hai detto tu, non c'è nessun addio..Sarai sempre un fratello per questa squadra..

 

Con stima e affetto

 

Marco

30/09/2012 commenti (0)