Home » News » Sarà finale di Challenge Cup!!

Sarà finale di Challenge Cup!!

Sarà finale di Challenge Cup!! - ASSOCIAZIONE SPORTIVA POCHI 89

Prima Pagnussat e poi bomber Pino portano l'Italia in finale..

Ci sono momenti nello sport in cui il destino pareggia i conti con la sfiga, momenti che durano l'attimo di un tiro, quel secondo tra la paletta e l'ignoto, con la palla che taglia l'aria, decide la tua sorte e poi si infila in rete! Ed è così che nella partita decisiva per entrare in finale, nella partita dove si poteva solo vincere, Pagnussat raddrizza le sorti del suo mondiale maledetto e guida l'Italia alla partite delle partite.

Ma facciamo un passo indietro, alla partita del mattino contro il Japan Nationals, squadra di maratoneti, gente leggera e leggiadra che basa tutto il gioco sulla grande corsa e i contropiedi. Si parte alle 8 del mattino, concentrati, motivati, ma purtroppo ancora un po' assonnati. Non riusciamo ad ingranare, animali notturni sorpresi dalla luce del sole, lupi che amano la luna! Finiamo per creare occasioni che non finalizziamo, rischiamo qualcosa, non mettiamo mai la quinta, finisce zero a zero.

Alle 12 invece la partita decisiva, Italia - Australia green, un unico risultato possibile. E noi ci crediamo, entriamo carichi, bestie da guerra, animali con la divisa, siamo branco, soffriamo e ripartiamo, e poi accade l'inevitabile, il destino e la sorte, Pagnussat tira, la rete si gonfia di libertà. Emozionati i compagni abbracciano il talento belumato, 1 a 0 e partita in discesa.

E poi la grande festa, special guest bomber Pino, entra dalla panchina, passano pochi secondi, palla che arriva dalla balaustra, controlla e si gira, la mette all'incrocio, secondo brivido della serata, partita al sicuro. E da li è normale amministrazione, entrano tutti, tutti ci provano, Pagnussat ne approffita, doppietta per lui e risultato sul 3 a 0. Finisce così, con l'urlo di Roccia: ITALIA AUUUU AUUUU AUUUU!!!

Giornata da ricordare e incorniciare che ci porta in finale di Challenge Cup, risultato storico per la nazionale che ci permetterà di giocarci il quinto posto assoluto al mondiale. Affronteremo la squadra giapponese che abbiamo battutto alla prima partita, ma li noi eravamo freschi e riposati, e loro samurai timidi e impacciati. Ora loro sono cresciuti, sono la squadra più fresca e veloce del torneo, vengono da una storica vittoria contro i canadesi di Ottawa. E noi siamo stanchi e acciaccati, le partite al mattino le soffriamo, dobbiamo stringere i denti, accarezzare il sogno, desiderarlo, immaginarlo, e soprattutto combattere!!

 

"Follow you dream", è quello che c'è scritto questo sulle magliette del mondiale di Tomakomai. Lo stiamo facendo!!

Quando in Italia sarà sera, alle 24 di notte, guardate la luna, noi scenderemo in campo per onorare chi siamo!

ITALIAAAAAAA........

 

#pres

08/11/2014 commenti (0)